Peperoncini ripieni con tonno e acciughe

IMG_9273 ok

 

La storia di questi peperoncini è una storia di pazienza: tanta, tanta pazienza.
Il primo ad innamorarsene – di quelli già pronti, s’intende – è stato il papà, che li avrebbe messi su qualsiasi cosa. Ma qualsiasi cosa davvero: nella pasta, sulla pizza, nei panini… Insomma, un innamorato perso. Poi pian piano, anche noi non ne abbiamo fatto più a meno, complice la piccantezza stuzzicante del peperoncino e la sapidità del tonno unito alle acciughe e ai capperi. Il richiamo e la tentazione di provare a farli è stato irresistibile: sarebbe stato come intrappolare l’intera estate in un barattolo.

 

IMG_9265 OKOKOK

 

Quindi, in un fresco pomeriggio di agosto mi sono rimboccata le maniche e ho iniziato a svuotare peperoncini come se non ci fosse un domani. Vi giuro mi sembravano infiniti: in realtà, non erano nemmeno cinquanta. Dopo averli puliti, svuotati uno a uno, sbollentati, lasciati raffreddare e asciugare, li ho farciti, inseriti nei piccoli Bormioli e ricoperti d’olio. Ragazzi, che soddisfazione. Guardavo i miei peperoncini come una madre guarda il suo primo figlio dopo il parto (non sto scherzando). L’orgoglio di guardare quei piccoli frutti rossi ripieni uno a uno di un’esplosione di Mediterraneo (il tonno, le acciughe, i capperi, magari qualche oliva…) è stata assolutamente impagabile e in un secondo mi ero già scordata il dolore alle mani dovuto alla pulizia dei peperoncini.
Il giorni dopo ne avevo già presi altri cento. Ho accumulato una serie di vasetti che hanno portato gioia non solo a me, ma soprattutto al papà per buona parte dell’autunno.

 

Vi serviranno:

  • 50 peperoncini tondi
  • 300 g di tonno
  • 70 g di acciughe
  • un cucchiaio di capperi
  • 1 l di aceto bianco
  • 1 l di vino bianco
  • olio evo

Per preparare questi peperoncini ripieni vi serviranno innanzitutto un paio di guanti in lattice, indispensabili per non irritare la pelle durante la pulizia.
Sciacquare i peperoncini sotto l’acqua, tagliare l’estremità del peperoncino e svuotarlo interamente di tutti i semi: dovrete essere abbastanza precisi, i semi del peperoncino sono la parte più piccante, quindi più semi rimarranno, più piccante sarà il risultato finale. Una volta svuotati ripassateli sotto l’acqua corrente per togliere eventuali semi rimasti. Portate a bollore in una pentola un litro di aceto bianco e un litro di vino bianco e sbollentate i peperoncini per 3 minuti. Scolateli e riponeteli a testa in giù su un canovaccio pulito e lasciateli asciugare per mezza giornata. Nel frattempo, mettete in un mixer il tonno, le acciughe, i capperi e un filo d’olio evo. Una volta asciugati, farcite i peperoncini con il ripieno di tonno e acciughe: potete usare un cucchiaino, io per comodità ho usato una sac à poche. Riponete i peperoncini ripieni in vasetti (lavati e asciugati) e ricoprite d’olio evo in modo che tutti i peperoncini siano coperti interamente. Riponete in luogo fresco e buio.

Mentre cucinate: The Supremes – Baby Love

 

IMG_9268 OK

 

3 Comments

  • 2 anni ago

    È sempre un piacere leggere la presentazione delle tue ricette ,sono molto invitanti tutte da provare!!!

  • Z
    2 anni ago

    Complimenti Sofia , un altra ricetta intrigante e sicuramente deliziosa , bellissime le foto , ma la presentazione !!!!!come al solito appassionante !!!!!!

    • Sofiachilesi
      2 anni ago

      :* un bacione!

Cosa ne pensi? Share the love! ♡

Related Posts